Forever, darling - Michael Jackson Fan Fiction

*Il Vaso Di Pandora* "Io sono il frutto di quello che mi è stato fatto. È il principio fondamentale dell'universo: a ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria"

« Older   Newer »
 
.
  1.  
    .
    Avatar

    ~I know you're dancing on the moon...
    ....

    Group
    Member
    Posts
    503
    Location
    Siracusa

    Status
    Offline

    CITAZIONE (*Blank* @ 2/7/2011, 09:30) 
    Immaginate: mentre scrivo il finale di una delle due tac ..mi si rompono le acque ... mi porterò il computer in ospedale e la sera dopo il parto racconterò queste storie alle ostetriche sedute intorno al mio letto :laught: :lool: Che fervida immaginazione !!
    Tesore cercherò di fare del mio meglio ...vi amo :00:

    :lool: :lool: :lool: :lool: :lool: :lool: :lool: Oddio!!! Sei unica!!
    :ehm: Però continua appena puoi! :D

    ZZZZZZZZZZZIIIIIIIO! ♥

    tumblr_lxgqkhcJgT1r3rev2

    tumblr_lw8w5f1iWv1qjhjdwo1_500


    sunshinebanner1

    Lovely Dreams!

    ~I love you like Snape loves Lily

    2uyg5co
     
    Top
    .
  2.  
    .
    Avatar

    *La mia Ossidiana, scintillante e levigata,perla frastagliata e macchia d'inchiostro.Chiudo gli occhi,un pensiero:appesa al tuo collo ,nei tuoi occhi, lava su di me!*

    Group
    Writer
    Posts
    732
    Location
    Marche

    Status
    Offline

    CITAZIONE (Eli94Sr @ 4/7/2011, 12:18)
    CITAZIONE (*Blank* @ 2/7/2011, 09:30) 
    Immaginate: mentre scrivo il finale di una delle due tac ..mi si rompono le acque ... mi porterò il computer in ospedale e la sera dopo il parto racconterò queste storie alle ostetriche sedute intorno al mio letto :laught: :lool: Che fervida immaginazione !!
    Tesore cercherò di fare del mio meglio ...vi amo :00:

    :lool: :lool: :lool: :lool: :lool: :lool: :lool: Oddio!!! Sei unica!!
    :ehm: Però continua appena puoi! :D

    Eli :lool: !!!! Non preoccuparti continuerò ..., tra qualche giorno posto Fairytale poi mi dedico al cap del Vaso !! :--:
    Ti abbraccio fortissimo!!

    "Tu sei il padrone della Morte, perché il vero padrone non cerca di fuggirla. Egli accetta il fatto di dover morire, ed è consapevole che ci sono cose, molto, molto peggiori al mondo che cessare di vivere"


    harrypottereidonidellamp


    Il tempo è lo specchio dell'eternità.E in quello specchio vedo te: mi sorridi, mi accarezzi ; in un mondo che mai nessun mortale conoscerà.

    copertinag

    contestk


    La sofferenza di Damon stava diventando la sofferenza di Elena, mentre lei lo liberava da ogni evento doloroso, ogni tragedia, ogni crudeltà che nel tempo avevano formato i duri strati di indifferenza e insensibilità che imprigionavano il suo cuore.
    Strati, duri come la roccia del nucleo di una stella nana, che si spezzavano e volavano via. Continuamente. C'era qualcosa al centro, tuttavia: un nucleo più nero dell'inferno e più duro delle corna del diavolo...

     
    Top
    .
  3.  
    .
    Avatar

    *La mia Ossidiana, scintillante e levigata,perla frastagliata e macchia d'inchiostro.Chiudo gli occhi,un pensiero:appesa al tuo collo ,nei tuoi occhi, lava su di me!*

    Group
    Writer
    Posts
    732
    Location
    Marche

    Status
    Offline

    CAPITOLO 12


    semana1n

    Che cosa accadrebbe se un giorno o una notte,un demone strisciasse furtivo nella più solitaria delle tue solitudini e ti dicesse: ”Questa vita,come tu ora la vivi e l'hai vissuta,dovrai viverla ancora una volta e ancora innumerevoli volte,e non ci sarà in essa mai niente di nuovo,ma ogni dolore e ogni piacere e ogni pensiero e sospiro,e ogni incredibilmente piccola e grande cosa della tua vita dovrà fare ritorno a te,e tutte nella stessa sequenza e successione.
    L'eterna clessidra dell'esistenza viene sempre di nuovo capovolta e tu con essa,granello della polvere!
    Non ti rovesceresti a terra,digrignando i denti e maledicendo il demone che così ha parlato?Oppure hai forse vissuto una volta un attimo immenso,in cui questa sarebbe stata la tua risposta: Tu sei un dio e mai intesi cosa più divina?”
    -Così parlò Zarathustra, F.N.-



    3 Ottobre 1999 , ore 7.00
    Mi sveglio di soprassalto. Il cuscino e le poche lenzuola che mi avvolgono sono completamente bagnate. Sento le ossa indolensite , ma non fanno male come la sera precedente. Un brivido di freddo scende lungo la mia schiena per poi propagarsi velocemente in tutto il corpo. Mi guardo intorno , sono nudo . La cerco, e tra la penombra metto a fuoco il suo corpo. E' accanto a me e dorme beatamente. La guardo, perchè non c'è consolazione migliore per me ora.
    Un'altro incubo. Un'altro dannato incubo in cui lui cerca di confondermi , di spaventarmi. Di rendere debole la mia volontà. Non vedo il suo volto ma solo la sottile bruma nera che scorre tra le mie dita e avvolge il mio corpo. Striscia furbo nella mia solitudine convincendomi che non c'è via d'uscita , che la mia pena si ripeterà in eterno. Orrenda e dolorosa perchè l'unico luogo a cui sono destinato è il Purgatorio. Ripeto , non ha un volto ma sono certo sia sempre Lei: la Morte. Può trasformarsi in qualsiasi cosa , persona e sensazione. E' furba e malefica, ma oggi non mi accadrà niente di male perchè la mia Rahel è qui con me.

    dormirexsognarezoom


    La guardo ancora perchè non riesco a staccare gli occhi dal suo volto che sembra sorridere ad un sogno tutt'altro che terrificante. Ne sono perdutamente innamorato. Inumanamente e consapevolmente dipendente. Anche stavolta mi ha salvato. Uno , due , tre .. e la bacio sulle labbra. Volevo verificare fino a che punto avrei resistito ma è tutto inutile. Perdo la volontà accanto a lei. Meglio perderla così che con quelle dannate medicine! Sposto il lenzuolo facendolo scivolare verso le sue natiche perchè ho voglia di guardare anche il suo corpo.
    E' bellissima , una ninfa addormentata dopo una lunga giornata di incanatesimi. Rido .. come sono sciocco delle volte! Shmu aveva ragione : mai perdere la speranza in amore , mai arrendersi perchè di angeli ne esistono ancora e io sono stato solo fortunato a essere scelto. Non merito un tale dono , non merito lei.Ma finchè mi vorrà io sarò qui , incapace di rifiutarla.
    Oltre agli occhi ora non resiste nemmeno il mio corpo. Le accarezzo la schiena con un dito leggero, scendendo verso le due splendide fossette che sovrastano il fondoschiena. Le percorro in modo circolare e poi risalgo verso il seno di cui percepisco solo un parziale contorno che mi basta per desiderarla ancora. Sospira ma non si sveglia. La guardo nuovamente per un momento , le bacio la guancia e poi vado in bagno. Ho bisogno di una doccia fredda per lavarmi di dosso quel demone silenzioso.

    malditesta

    Ma una figura esausta e sciupata mi blocca. Sono io. Il mio riflesso allo specchio è spaventoso. Sono stanco , me ne rendo conto . Ho bisogno di riposare e sgombrare la mente da ogni pensiero. Prima di rivedere i miei figli devo tornare in me. Non dovranno mai sapere. Mai.
    La magrezza ha sempre scavato il mio viso , evidenziando le mascelle e il mento che ho modificato con una piccola fossetta proprio diversi anni fa. Ne sono soddisfatto. Struccato i miei occhi sono ancora più rotondi e contornati da un velo di rossore, ma il tatuaggio delle sopracciglia e del contorno occhi resiste. Dovrò accentuarlo, sono stufo di ricorrere al trucco . Poi il compagno delle mie ossessioni attira la mia attenzione. Spicca al centro del mio volto sprizzante e orgoglioso. Eppure non mi piace più , non è il naso che voglio. Un piccolo miglioramento servirà a rinfrescare la mia immagine e permettere alla mia dannata mania di perfezione di essere soddisfatta. Lo odio , l'ho sempre detestato.
    Un volto nuovo , un uomo nuovo!
    Rido , ma più che una risata è un verso di scherno perchè voglio convincermi che basti questo per tornare in me e far finta di nulla.
    Illusioni , le mie compagne preferite.
    Mi appoggio al lavabo , chiudo gli occhi , immetto ed emetto aria. Uso il diaframma come se stessi riscaldandomi per cantare. Una respirazione yoga che mi ha insegnato una vecchia amica. Poi percepisco una mano leggera e calda che mi sfiora la spalla. E' lei, ne sento già il profumo. Mi accarezza la schiena , apro gli occhi. Il mio riflesso non regge il confronto con la sua bellezza. E' nuda , ma non sembra vergognarsene . Solo i lunghi capelli neri le coprono parzialmente i seni. La guardo , la guardo .. la guardo ancora finchè i miei occhi non prendono fuoco per il calore che emana . Come una fenice che rinascendo dalle proprie ceneri mi permette di vedere il sole. Di riempire d'ossigeno i miei poveri polmoni , che ogni volta in sua presenza dimenticano di respirare. Non riesco a distogliere lo sguardo da quel mare profondo e calmo.
    Pietra di luna .
    Ne sento ancora la morbidezza che mi avvolge.
    “Ti senti bene , Michael?” lo sussurra, perchè spezzare questo silenzio sarebbe un peccato mortale. Mi osserva preoccupata. Ancora quelle rughe tra le sopracciglia.
    Continuo a guardarla attraverso lo specchio, ma ora le prendo la mano “Cosa vedi ?”
    Volta lo sguardo al mio riflesso “Vedo un uomo … che ha bisogno di riposare ” mi sorride cercando di fermare ciò che sa sto per dire, perchè mi conosce più di me stesso.
    “Io vedo una finzione.Vedo un paradosso , un Frankenstein a cui niente di tutto questo appartiene realmente. “ e mentre lo dico mi umetto le labbra perchè il solo pensiero sembra prosciugare la mia bocca di saliva. Ho sabbia in gola e negli occhi. Non lascio la sua mano , morbida e adorabilmente piccola rispetto alla mia.
    “Non voglio che tu ricominci con i tuoi deliri.” La sento scivolare dalla mia presa , la sua voce è consapevole e decisa. I suoi capelli mi sfiorano il petto , si insinua tra me il lavabo forse per osservarmi meglio o per reggermi da un'ennesima caduta , ma chiudo gli occhi per non vacillare.
    “ Cosa mi hai giurato , Michael ?” è così dolce nel chiederlo che mi procura un'irresistibile spasmo al basso ventre. I miei addominali si contraggono e sembra accorgersene perchè mi accarezza languidamente.
    “Rahel , io ...” La sfioro con il bacino e ora è il cuore a vibrare spaesato. Apro gli occhi e vedo i suoi tremolanti come la superfice di un lago mossa da una corrente sconosciuta che l'attraversa invisibile. Ne percepisco ogni curva , ogni morbidezza . Ogni piega perfetta e fatta a posta per ospitare il mio corpo.
    Mi risveglio.
    “Cosa mi hai giurato..” lo sussurra piano, ora rapita dalle mie labbra socchiuse in un'attesa elettrica.
    “Non mantengo mai ciò che prometto “ la mia è una risposta automatica perchè la mente è ormai rapita da ben altri pensieri. Mi distrae , mi incatena … mi annienta. Ogni volta con lei è come la prima volta. Prendo piena consapevolezza del mio corpo e di ogni singolo e impercettibile movimento muscolare: del sangue che scorre lento nelle vene , delle dita che formicolano , del battito laconico delle mie ciglia , di ogni singolo capello nel bulbo e del mio respiro che comincia ad accellerare. Il fastidio alla schiena e alle gambe sembra isolarsi in una teca di cristallo e abbandonarmi , perchè impaurito dalla mia strana guardiana.
    “La Bestia no .. ma tu si , amore mio “ mi circonda i fianchi con quelle mani fresche e affusolate ma che su di me scottano. Mi attira a sé e incomincia ad accarezzare la mia schiena.
    “Perchè hai tutta questa fiducia in me , Rahel? Io proprio non lo capisco.” lo mormoro perchè anche la voce mi sta abbandonando. Il sangue fluisce veloce come il cuore. Poi le sue mani si posano sfacciate sul mio fondoschiena. Il suo sguardo non è da meno.
    “ E' l'intenzione , Michael. E' sempre l'intenzione a guidare le nostre azioni , buone o cattive. E l'intenzione senza scelta è nulla , e tu sai qual'è quella giusta. Necessiti solo di un piccolo aiuto.” Sorride ma c'è altro in quel sorriso. Sussurra al mio orecchio sfiorandolo ..
    “ So che non vuoi questo per te e per i tuoi figli. So che sei stufo del dolore , dell'insonnia ..di quelle droghe . So che ti manca una vita normale. E sò che ce la farai, lo leggo nei tuoi occhi ..E' la tua scelta.” Intrappola il lobo tra le labbra ,succhiandolo. La mia intenzione è questa ora: bearmi di tutto ciò , attendendo paziente un epilogo.
    “Ma ogni scelta necessità di sacrificio e io .. sono così stanco per sacrificarmi ancora.” La mia voce è roca e bassa.Come un gatto che fa le fusa affogo tra i suoi capelli. Profumano di pleniluneo e notte senza incubi. “ Ho passato una vita intera a farlo ,che ora non ho più le forze.” Intrappolo quel viso di luna tra i palmi massaggiando lentamente quei lucidi nastri neri.
    “Per questo, ci sono io ” i seni si scoprono e come se sapesse li preme sul mio petto. I capezzoli sono come duri frutti.
    Il mio respiro si fa pesante. Ho paura di non avere abbastanza volontà per aspettare. O meglio .. non ho più 'intenzione' di aspettare! “Rahel , rischi di essere travolta da un meccanismo meschino e logorante. Non voglio metterti in pericolo .. non voglio che i tuoi figli ne risentano . Già non sopporto privare i miei di un padre lucido, figuriamoci i tuoi che ...”
    “Basta .. ora basta.” Mi bacia delicatamente “ Non succederà niente di tutto questo. Devi solo pensare ad andare avanti ..affrontare giorno dopo giorno con fervore e fiducia. “ un'altro bacio
    “ Come ti senti oggi?” lo chiede ancora su di me. E' già passato un giorno? Con lei il tempo perde consistenza e la memoria sembra dimenticare tutto il resto.
    Sospiro “Un po' meglio. Ma la testa mi duole, e sò che torneranno..”
    “E' già un passo avanti, sei pulito da ben sette ore.” Non riesco a capire come la sua voce possa placare i miei nervi ,soffocando la paura.
    La guardo rapito poi mi perdo tra le sue labbra. Umide e calde. La mia lingua scivola sulla sua e lei mi permette di danzare adagio . Cede. Adoro quando si arrende!
    “Ti sembra una cosa da niente?” si scosta leggermente per farsi udire , poi un mugolio la tradisce perchè le sto accarezzando i seni. Scendo verso il collo , le clavicole , la fossetta del giugolo fino ad arrivare a quel dolce pendio che smanio di riavere da quando mi sono svegliato.
    “E' una bella conquista ?” lo mormoro mentre le allargo le gambe.
    “Non devi chiederlo a me , ma devi esserne convinto … tu ” Ingoia in un affanno quel tu , mentre il resto della frase rimane una scia impalpabile d'eco . Le mie dita le accarezzano la piega tra le gambe fin quando non la sento morbida e umida. Un dito , poi un'altro. Le bacio le curve iliache perfettamente liscie.
    “Sarà difficile ..” continuo a baciarla, le mie dita scivolano via e la sento contrarsi per la disapprovazione.
    “Difficilissimo ..” sembra sul punto di morire
    “Sarò incostante , impaurito e .. cattivo ..” la mia lingua percorre la coscia , lunga e affusolata. La sua pelle sa di buono. Si appoggia al lavabo permettendo alle proprie gambe di allargarsi ancora di più e concedermi un'entrata comoda.
    “Lo sarai ..” la sento a malapena e questo mi fa impazzire. Avere il controllo mi rende imprevedibile.
    “Potrei spaventarti “ La bacio , le lambisco il piccolo bottoncino padrone di tante voglie e continuo a leccarla piano. Velluto sulla lingua.
    “Oh....” capisco che non è un'esclamazione di meraviglia e continuo ” ...ho visto di peggio credimi ..” la sua voce si acutizza ma si trattiene dall'urlare.
    “Michael ...” un affanno
    Non rispondo ma continuo , ora con un ritmo serrato ” Lasciati andare … fallo per me “
    E' in bilico , capisco che sta per venire , mi alzo velocemente prima che possa perdere l'equilibrio e non ho tempo di dire una parola perchè mi afferrà il volto e mi bacia avidamente. Mi riempie fino a farmi mancare il respiro , circonda il mio bacino con le gambe e si stringe a me quanto le è possibile.
    “Sei caramello sul palato” tra un bacio e l'altro riesco a dirlo . Non ho mai assaporato nulla di più delizioso in vita mia.
    “Tu cosa sei ?” ansima
    “Scoprilo ..”

    **
    3 Ottobre , ore 12.00

    evagreen1440x900656

    Un simpatico gorgoglio attira la mia attenzione. Alzo la testa dal libro che sto leggendo, in verità è di Paris -'La Bella addormentata nel bosco'- e la guardo. E' concentrata a sfogliare l'album delle mie foto. Ho sempre amato fotografare : una foto racchiude quei momenti che il tuo cuore non potrà mai dimenticare. Ricordi che saranno impressi , per sempre, nel tempo e in ogni dove! Sono disteso a pancia in giù nel fondo del letto mentre lei è in posizione yoga a capo di questo. Continuo a guardarla o meglio osservarla : ora indossa quegli adorabili e grandi occhiali neri che le conferiscono un tono professionale , la mia camicia bianca che ha allacciato distrattamente saltando due bottoni e i capelli sono raccolti in un morbido drappo che viene giù a cascata. Si umette le labbra e un piccolo sorriso le evidenzia le fossette sulle guancie.
    “Se continui a guardarmi, perdo la concentrazione ..”
    “Veramente sei tu che mi distrai ..”
    “E come , di grazia ?..” lo chiede ridendo , e cercando di evitare il mio sguardo che la fa arrossire. So perchè sta arrossendo , ormai anch'io la conosco alla perfezione. Chiudo il libro e mi metto seduto.
    Abbiamo fatto l'amore per tutto il tempo , in ogni angolo della camera da letto , in ogni modo possibile e ne ho ancora voglia. Una voglia matta. Ora per esempio , anche il suo sguardo interrogativo e puramente innocente mi accende . Che sia diventato ninfomane oltre che dipendente dagli antidolorifici? Imprigiono il mio labbro fra i denti , è un vizio che ho sempre avuto fin da piccolo per scacciare il nervosismo o l'imbarazzo, reprimendo tali pensieri. Sono certo che non le sia mai capitata un'esperienza del genere come al sottoscritto , perchè semplicemente non ha mai amato così disperatamente. Me lo ha ripetuto per tutto il tempo , tra lacrime e affanni. Dio , mi sembra solo un bellissimo sogno è ho paura di svegliarmi!
    Dio , dammi la grazia di vivere.
    Non so come gli Ebrei vivino la sessualità e quale sia il loro credo in proposito, ma penso che ogni religione segua più o meno lo stesso filone. No al sesso prematrimoniale e no al divorzio , quindi considerando ciò … stiamo peccando . E molto direi. Voglio chiederle del suo ex marito , della sua vita in Africa … ma non ora .
    Mi scocca le dita davanti al volto , sembro in trans … “Semplicemente respirando o .. standomi accanto “ le rispondo alla domanda precedente.
    Chiude l'album , lo appoggia sul comodino e a carponi si porta verso di me. 'Non fare così Rahel o … stavolta rimarranno solo briciole , del tuo povero corpo!'
    Si siede su di me cingendomi i fianchi con le gambe , mi bacia la guancia e respira a fondo sul mio volto. Un profumo di limoni e caramello mi avvolge dandomi i brividi. L'afferro per la vita e la spingo più a fondo verso di me . Ci divide solo un leggero strato di tessuto.
    Porta una mano tra i capelli che scivolano come pioggia sulle sue spalle. Eccolo ancora: profumo di pleniluneo “Sei sensibile a molte cose , Michael . Ma non credevo che un semplice respiro potesse ridurti così ..”
    Mi guarda con occhi grandi come l'oceano , riferendosi sicuramente al fatto che il mio gemello si è svegliato ed è in piena attività fisica. Ora sono io ad arrossire, per quanto mi sia lasciato andare basta una parola che le mie guancie scoppiano di rosso. Se ne accorge e ride …
    “Non c'è niente da ridere ...Dottoressa!” me ne riempio la bocca mentre le tolgo gli occhiali appoggiandoli accanto a noi, perchè so che ora la torturerò. Sembra capirlo e cerca di scappare ..
    “Dove credi di andare , piccola imprudente !”
    “No... ti prego .. noooo ...”
    E' troppo tardi perchè l'afferro e la blocco a pancia in su , si dimena , ride. Il suo stomaco brontala.
    Poi , scendo con le dita verso i piedi. Quando implora sembra una bambina indifesa.
    “Ma non eri quello stanco e privo di forze ...” se continuo credo che soffocherà
    “Hai detto bene … ERO !!” Continuo e lei strilla , le tappo la bocca e scoppio a ridere.
    “Sei pazza , vuoi forse che Frank o la sicurezza si precipitino qui credendo che sia morto ..?!” Non c'è niente da ridere , ho rischiato davvero , ma non intendo incupirmi. Rido ancora e lei con la testa e gli occhi da cerbiatto fa cenno di no !!
    “Allora smettila ... Ti prego ..” lo sussurra piano piano. Il suo stomaco brontola nuovamente. Sembra una tigre in gabbia.
    “Stai morendo di fame , Rahel !”
    Dalla sua espressione capisco di aver ragione , si tiene ancora la pancia. Mi alzo e le porgo la mano.
    “Come faremo ?” la vedo seriamente pensierosa
    “Non preoccuparti .. mi chiamano l'uomo invisibile !” la bacio.
    Quando arrivo al limite e le persone che mi sono accanto in questa casa , il che si riduce a Frank , Wayne e Grace , se ne accorgono l'unica cosa che sanno devono fare è portare in salvo i bambini. Sono stato chiaro in merito : non dovranno mai sapere niente della dipendenza del loro padre , neanche sospettare un piccolo disagio. Conosco Grace da anni ormai e mi fido cecamente , ora i miei bambini sono da lei, ignari della 'pazzia' del padre e convinti di stare facendo una piccola gita fuori porta. Perchè con i bambini è sempre una questione di gioco e divertimento!

    donnatendark2



    **
    Mentre freno la mia mente da strani e contorte riflessioni , perchè ora è solo il 'nostro' momento, sento la pancetta sfrigolare. E' dorata , cotta al punto giusto . Aggiungo le uova che Rahel ha velocemente sbattuto. Una spruzzata di pepe e ..fatto! Non è proprio lo spuntino ideale per me ma il cratere che ho dentro lo stomaco lo pretende e anche Rahel deve gradire il profumino! Mentre preparo i piatti la vedo mettere a tavola le tovagliette della colazione di Prince e Paris – quelle con gli X Man- forchette, bicchieri , succhi di frutta e pane morbido.
    E' bellissima . Solo con la mia camicia e nuda sotto, mi fa salire un'altro tipo di appetito!
    Mi manca avere una donna dentro casa. Voglio dire, la tata e le cameriere sono donne ma a me manca avere … 'la mia donna'. Svegliarmi tutte le mattine con qualcuno accanto , o di notte durante un incubo per trovare consolazione tra le sue braccia , chiedere aiuto nei momenti più bui o semplicemente tornare a casa sapendo che ad aspettarmi c'è la persona che amo.
    Essere amato, questo è lo scopo della vita. Di tutta la mia vita.
    Ho cercato di colmare questo genere di amore con quello dei fans , per sentirmi meno solo , ma è differente. Inappagante , dierei! E ora, eccola al mio fianco che mi sorride con la bocca piena continuando un discorso che io non ho ascoltato perchè distratto da questi pensieri.
    Sarò in grado di tenerla legata a me? Sarò in grado di frenare il nomade che mi possiede? Riuscirò a essere costante ...per lei? Sarò capace di non scappare?
    Ho bisogno di tutto questo ma allo stesso tempo mi fa paura. Si , il mio secondo nome è Paura . No mi correggo , il terzo. Il secondo è … Bestia!!
    “Hey , terra chiama MJ! MJ ci sei!?” la sua espressione non è più leggera ma leggermente velata da quell'ansia che vedo salirle ogni volta che mi sfioro la schiena o strizzo gli occhi per sopportare. Eppure cerca di minimizzare con ironia. Ma stavolta non è per i dolori ! I miei occhi vagano vacui sul suo volto e poi un ronzio alle orecchie , che solo io sembro sentire , mi riporta alla realtà.
    “Scusa.Ti piace pancetta e uova ?” e mentre glielo chiedo evito il suo sguardo , evito ogni spasmo del viso che possa farle capire la mie ansie. Non ho voglia di parlare , non ho voglia di pensare. Desidero solo amarla per tutto il giorno. Spalmo del burro su una fettina di pane morbido e gliela porgo con un sorriso. Voglio far finta di nulla , voglio essere solo Michael e non l'uomo malato.
    Rimango con il braccio a mezz'aria per qualche istante perchè continua a guardarmi , ora seriamente, ignorando quello che le porgo. E' accigliata. Appoggio la fettina di pane nel suo piatto. Sospiro. Sbatte gli occhi in un movimento leggero come l'aprirsi di ali e lento come una nuvola nel cielo spinta dal vento. Voglio fermare il tempo. Schioccare le dita e riavvolgere questo momento per evitare che …..
    “Non prendermi in giro. Non nascondermi più nulla Michael .. non tentarci nemmeno.Abbiamo fatto un patto!”
    “Posso almeno provarci !” sono acidamente sarcastico.
    “Ti scoprirei ugualmente..”
    La mia mano diventa improvvisamente pesante e sbatto il bicchiere con il succo di frutta sul tavolo. Rahel non fa una piega, rimane completamente immobile spostando solo lo sguado da me al bicchiere e viceversa. Mi sento come quando da piccolo Jo mi rimproverava gridando, perchè sbagliavo un passaggio o un passo. Un brivido di orrore mi attraversa il petto: odio essere sotto pressione!
    “Non ho più fame “ lo dico come un bambino farebbe i capricci , ma la mia voce è flebile . Mi alzo e con il piatto vado in cucina.

    Lo sento sbattere le ante dei pensili e buttare qualcosa nel trita rifiuti, poi il silenzio. Solo il ticchettio dell'orologio a pendolo nell'ingressso. Il cinguettio, quasi fastidioso, degli uccelli in giardino e il sole di mezzogiorno che sembra creare vortici di fuoco tra le fronde degli alberi che avvolgono la villa. Un'altro tonfo e … un'imprecazione.
    Bevo un sorso di caffè ,ho un nodo in gola. Mi faccio coraggio , poi vado in cucina e lo trovo di spalle appoggiato al bordo del lavabo ,che se fosse di carta pesta sarebbe già accartocciato tra le sue mani. Un piatto a terra e l'acqua corrente aperta. Un lungo respiro alza le sue spalle magre e larghe, indossa semplicemente una maglietta bianca e dei boxer. E' talmente magro ed esausto da assomigliare ad un fantasma.
    Mi dico nuovamente di farmi coraggio , e lo dico perchè veder soffrire la persona che ami non è per niente facile , specialmente se quest'ultima continua a nasconderti le sue paure facendo finta che sia facile la risalita. Non la è. Siamo solo all'inizio. Un inizio che è stato straziante , continuerà altalenante e finirà con la distruzione di entrambi , se lui non collaborerà. Non è come soccorrere un nuovo paziente in pericolo di vita : ne sei distaccato e lucido per decidere la cura giusta. Lo vedi star male ma sai che devi avere più forza di lui. So che sono un Dottore e il mio dovere nei loro confronti è questo. Ma con lui non potrà mai essere così, perchè ho il terrore di perderlo , sbagliare , scordo anni di duro lavoro in sua presenza. Mi sento inutile.Tremo nel sapere che potrei non essere abbastanza brava per aiutarlo. Sono terrorizzata e Michael lo sa , per questo cerca di preservarmi. Perchè quando ami qualcuno cerchi a tutti i costi di proteggerlo.Quando ami , menti!
    Si volta. E' pallido come un lenzuolo. Mi guarda di sfuggita e poi chiude l'acqua con un gesto veloce e secco. Prende un piccolo contenitore e si abbassa per raccogliere il piatto in frantumi. Il silenzio è assordante.
    Lo raggiungo, mi abbasso sulle ginocchia anch'io e lo aiuto. Ci sono piccole schegge ovunque , ne sento una infilarsi sfacciata nel mio ginocchio, ma ogni sensazione sembra aver lasciato il mio corpo. Mi sento vuota.
    “Attenta . Così ti farai male !” si accorge di ciò che è accaduto, eppure continuo a raccoglierli. Ora sono io a non voler incrociare il suo sguardo.
    “Rahel , perdi sangue , dobbiamo levarla!” cerca di fermarmi ma io continuo . Mi giro cercandone altri e un'altra scheggia mi graffia.
    “Rahel” ora il suo tono è sceso ,e come una melassa mi avvolge per convincermi ma io .. non voglio sentire. Voglio che capisca cosa si prova quando chi ami ti ignora mentre tu smanii per la preoccupazione. Ma so che in confronto questa piccola scheggia non può essere paragonata al lancinante e continuo suo tormento. Del corpo e dell'anima.
    “Dio mio , vuoi smetterla! Rahel , smettila !” mi afferra i polsi con sicurezza e la voce si alza di un tono. E' acerba come un frutto poco maturo.
    “ Il tuo Dio ti ha abbandonato , Michael. Ricordi ?! O lo invochi quando più ti fa comodo!!” la mia è un'accusa . Sono arrabbiata con lui. Combattuta tra amore e rabbia.
    Stringe i miei polsi ancora di più. Fa male. Mi fulmina con lo sguardo , e so che questa non me la perdonerà. Lo sento imprecare nuovamente , sottovoce. Talmente piano che non capisco il senso delle sue parole.
    “Al diavolo ..” si alza come una furia e butta tutti i cocci nel lavandino , poi se ne va e solo il suo eco mi raggiunge …
    “Questo non dovevi dirlo … tu che …. Questo è un colpo basso..” è una furia. Lo raggiungo velocemente e gli blocco il passaggio. Ora siamo sotto al grande arco che divide le enormi stanze.
    “Questa volta non scapperai. Questa volta non farai finta di niente e non mi convincerai di lasciarti andare. Questa volta dovrai starmi a sentire veramente!” cerca di superarmi ma io lo spingo indietro puntando le mani contro il suo sterno.
    “Spostati..”
    “No ..” sento una piccola goccia di sangue colarmi giù, verso lo stinco. I miei sensi si sono risvegliati , sono allerta e pronta ad attaccare.
    “Rahel , lasciami passare .. Ora!”
    “Oppure? Cosa avresti il coraggio di fare, Michael? Vuoi urlarmi contro come hai fatto con Frank l'ultima volta? Vuoi spaccare a calci l'intera villa?“ gli do uno spintone.
    “Voglio che tu mi faccia passare e che poi te ne vada. Non devi preoccuparti per me , ora sto bene. E gli altri staranno per tornare, e non voglio che ti trovino qui . Così..” Mi scansiona con lo sguardo e un brivido caldo mi attraversa . Cerca una via di fuga ma io sono più veloce di lui. Si aggrappa al mio sguardo come un animale farebbe con un albero per non cadere. Ma lui fa fuoriuscire gli artigli che mi graffiano l'anima. Ci prova ancora, ma io lo blocco nuovamente. I boccoli neri gli ricadono sugli occhi facendolo sembrare un guerriero selvaggio , poi è tutto talmente veloce da lasciarmi senza reazione. Mi prende per le spalle e mi sbatte contro il muro oltre l'arco. Le mia schiena sente il freddo della parete e il dolore del colpo.
    “E' questo il tuo modo di affrontarmi? Hai promesso .”
    “Tu , hai voluto che promettessi. Io ti ho detto che sarei stato incostante e pericoloso..” il suo affanno mi raggiunge , il petto si alza frenetico. Il suo maledetto profumo mi stordisce e io cerco di tirar fuori il Dottore che è in me. La professionalità che mi caratterizza.
    “Non raggiungeremo mai un compromesso ..” mi sfiora le labbra con lo sguardo. I suoi occhi brillano come due bellissime gemme nere “ .. non così . Non finchè sono innamorato di te ..” blocca i miei polsi al muro. Stringe , come se fosse arrabbiato e frustrato. Sospira e si avvicina.
    “Se fosse così facile disinnamorarsi di qualcuno lo farei. Di certo avrei già alleviato i dolori del Lupus. Se non ti amassi non avrei paura, ogni secondo, di sbagliare e perderti. Sarebbe molto più facile convivere con me stessa e dormire la notte. Invece sono qui, legata a te , con in bocca parole e mille intenzioni.. e con l'azione e la razionalità andati a farsi fottere. Io, non mi riconosco più. Io , non posso permettermi di sbagliare con te! Io sono un Dottore .. io..” le parole si rincorrono veloci e io sembro non prendere fiato. Inciampo sulle ultime sillabe , perdo il respiro. poi più nulla. Solo la sua bocca sulla mia.
    “E tu .. non mi faciliti le cose ..” lo mormoro esausta tra un bacio e l'altro. Mi accarezza , mi bacia. Con foga , possesso , amore. Mi disfa e poi mi ricompone. Ancora e ancora finchè non perdo la cognizione del tempo e dello spazio.
    “Andiamo di sopra ..” cerca di prendermi in braccio ma io mi sposto. Lo evito spingendolo di lato , con una grandissima forza di volontà che non so dove ho trovato.
    “No” sto ancora ansimando e le labbra mi bruciano per i baci che le hanno arrossate. I suoi occhi sono persi nella voglia e talmente scuri da non percepirne l'iride.
    Si avvicina ma io indietreggio... “No ...Trovi sempre il modo per evitare ciò che non ti va a genio. Eclissi tutto ciò che intralcia il tuo cammino. Ignori la realtà e ti rifugi in un'altra , per quanto allettante sia..” sa che mi riferisco al nostro angolo di paradiso, dove ora vorrei rifugiarmi. Ma non posso. “... Mi accontenti per avere ciò che vuoi e poi … dimentichi. Mi inganni ogni volta..”
    “Io non sono abituato a tutto questo..” ora il suo sguardo è freddo e scostante. Le labbra ridotte ad una linea severa e sottile.
    “A cosa , Michael ?”
    “ Ad essere amato , ad amare. A essere legato al cuore di una donna ..” mi ha colpito al cuore, l'ha trafitto e ora sto sanguinando. Ne ho paura.
    “E' così terrificante?” la mia voce trema e per la prima volta sento salire in seno un rancore nei suoi confronti che può percepire benissimo dal mio tono. Sento un'altra goccia scendere dal mio ginocchio.
    “Non ne sono capace ! Quando si perde l'abitudine di certe cose è dura riconquistarla!” 'certe cose'!! .. Ora l'amore e io siamo diventati :'certe cose'. Lo odio! Come può farmi una cosa del genere ,come può dire una cosa del genere! Non lo riconosco più.
    “Non posso credere che stiamo avendo questa conversazione .. Non posso” con un movimento allibito mi sfioro il ginocchio che brucia. La mia mano si macchia di sangue.
    “Credici, invece.” sposta lo sguardo altrove , come se niente fosse. Si mette le mani tra capelli, esausto, e mi volta le spalle. Mi sembra così intoccabile , privo di ogni emozione .. Ho come l'impressione di non conoscerlo più.

    11857928561024x768evagr


    “Io sono allibita dalla tua capacità di cambiare umore. Sei ...” … è veramente la Bestia che dice di essere.
    “Sono duplice , sono incostante e confuso e ti avevo avvertita. Ti avevo avvertita, ma non mi hai creduto! Sei così fiduciosa , Rahel! E testarda!! Ma stavolta ...” Non ci posso credere ..no.
    “Sei solo uno stronzo ! Vuoi dire che tutto quello che abbiamo passato non è valso a niente? Che le mie parole e i miei gesti sono stati inutili? Cristo , ti ho donato me stessa … mi sono innamorata di te !” non voglio controllarmi e non lo faccio . Gli urlo contro ma sembra non sentirmi . Si volta e un sopracciglio si alza irriverente. Si avvicina e mi fa cenno di tacere ...
    “Ora , basta. Non voglio sentire altro!” lo dice con una calma inquietante. Si morde il labbro inferiore e scuote la testa in segno di diniego.
    “Invece mi ascolterai “ lo strillo .
    Si attappa le orecchie esasperato e sale le scale velocemente . “Vattene , cazzo … Non ho la forza ne la pazienza di ascoltarti .”
    Lo inseguo come una pazza , continuando ad urlare. “Volevi solo una distrazione. Qualcuno che rendesse il dolore più tollerabile , che ti alleggerisse i momenti di noia . Qualcuna da scopare ..Sei un bastardo .. un povero drogato !”
    Siamo ormai sulla soglia della sua camera da letto e poco manca per far si che mi sbatta in faccia la porta. Alle ultime parole si ferma improvvisamente , le braccia scendono lente lungo i fianchi e vedo le sue mani chiudersi in un pugno forte e incazzato.
    “Giuro che se non te ne vai … “ si volta “ .. se non te ne vai ti farò pentire di non avermi dato ascolto “ il mio sguardo è uno sguardo di sfida . Solo ora capisco che Michael , oltre a essere capace di tirare fuori tutto l'amore che hai nel cuore , è capace di ridurti in cenere , in un mucchietto di inutile e insulsa spazzatura. Per il puro piacere di avere il controllo su tutto. Anche sulle emozioni altrui. Ma non con me...
    “Ripeto , sei uno stronzo .. un uomo insicuro , solo. E potrei anche credere che la tua malattia sia tutta una messa in scena , solo per drogarti. Magari l'asics e la marjuana non fanno più il loro effetto e sei passato ad altro !E io sono un mezzo per averle ! Mi fai solo pena ! ”
    “Come puoi dire questo dopo avermi visto in preda al delirio più totale ? Dopo aver rischiato la vita più di una volta e … Dio, come ti odio in questo momento … “
    Tira in ballo Dio come se fosse roba da mangiare! Io sono Ebrea , leggo la Bibbia , pratico i suoi dettami , prego la Torah , il sabato mi dedico allo Shabbatt e voglio che i miei figli facciano lo stesso per il resto della loro vita. Ma lui sta per cadere nel blasfemo. Voglio continuare ad amare un uomo che tratta Dio come se fosse un giocattolo ? Eppure tutta la sua bontà , tutto il suo amore per il prossimo e i bambini che ha salvato, dove rimangono? In un angolo della sua memoria che sta svanendo?
    Mi odia. Lo vedo nei suoi occhi: uno specchio nero , pieno di scintille pulsanti.
    Così continuo. Non c'è niente, ora, che possa aiutarmi a migliorare la situazione. Oppure semplicemente non lo voglio, perchè devo ferirlo , sfregiarlo .. colpirlo nell'anima.
    “Vuoi scopare, Michael? Vuoi scoparmi per l'ultima volta così i tuoi nervi si rilasseranno e una volta che sarò uscita da questa maledetta casa potrai essere completamente soddisfatto!? Magari potrai raccontarla in giro , ai tuoi energumeni.. o a qualche altra squinzietta che ti porterai a letto tra una settimana. O magari tra molto meno .. “ avanzo minacciosa sotto di lui che vedo indietreggiare esitante. Mi guarda come se fossi un qualche esperimento riuscito male. Mi sta detestando. “ .. Oh si , già ti vedo con una di quelle grupiè che fai finta di odiare tanto. Sei 'MICHAEL JACKSON' nessuno ti rifiuterà mai , non oserebbero. Sei veramente un bravo attore , con me sei stato da Oscar , cazzo!” tutto intorno a me è completamente fuori fuoco , i miei occhi sembrano vedere solo lui. Senza accorgermene siamo in camera e lui termina il suo capolinea contro il muro. Ho il respiro pesante , la gola mi brucia e vorrei gridare , piangere. Abbracciarlo e non lasciarlo più andare. Cancellargli la memoria e dirgli che non posso smettere di amarlo perchè è diventato un'ossessione. Lo amerò per il resto della mia vita , per sempre anche se lui non mi vorrà. “E io sono stata vulnerabile e ingenua. Una stupida!” applaudo provocante ,esausta, lasciandolo senza parole.
    Un guizzo nei suoi occhi! Ora sono cielo in una notte di tempesta. Una sconoscita corrente li attraversa, imperiosa. Mille riflessi si fanno strada al loro interno e riprendono vita. Lo sterno si alza e abbassa velocemente come se stesse per scoppiare. Solleva una mano in mia direzione e non ho il coraggio di guardare , chiudo gli occhi.
    La sento scivolare sul mio volto. Dai capelli , che accarezza piano , fino allo zigomo che massaggia lento . Poi le labbra ,sulle quali si sofferma. Il calore del suo corpo si fa sempre più intenso e lo sento vicino , troppo per resistere. Dio , dammi la forza per farlo!
    La sua voce diventa un dolce sussurro che sembra curare ogni parte del mio corpo ..” Tanto tempo fa uomo saggio mi disse: se credere in Dio può confortarti e aiutarti a superare ciò che ti fa più paura , allora Credi.” fa una pausa in cui lo sento riprendere fiato “ Se rifiutarlo ti dà coraggio , allora non Credere!”
    Sbarro gli occhi , incredula. Chi può dare un consiglio del genere, no di certo un uomo saggio. Lo guardo implorante , cerco di aggrapparmi alle sue mani ma lui si allontana negandomi anche il più piccolo contatto. Si avvicina alla scrivania sotto la grande finestra e prende qualcosa dal cassetto. Passa un istante , ma è l'istante più lungo della mia vita, poi si volta. In mano ha la Bibbia.
    Si porta alla finestra , la apre. Una corrente tiepida mi attraversa, facendo oscillare i capelli. E' quasi piacevole se non stessi per scoppiare in lacrime …
    Si volta verso di me e la sua espressione cambia , non so spiegarla, ma mi terrorizza. Apre la mano e la Bibbia cade di sotto. Il tempo si cristallizza in un rantolo di disgusto. Sono allibita.
    Poi solo queste parole. Gelide come la Morte. La ' sua Morte'...
    “Oggi , non voglio credere.. Non è il caso che tu rimanga qui, seguace di Dio.”

    2226379238384f3fe95e



    "Tu sei il padrone della Morte, perché il vero padrone non cerca di fuggirla. Egli accetta il fatto di dover morire, ed è consapevole che ci sono cose, molto, molto peggiori al mondo che cessare di vivere"


    harrypottereidonidellamp


    Il tempo è lo specchio dell'eternità.E in quello specchio vedo te: mi sorridi, mi accarezzi ; in un mondo che mai nessun mortale conoscerà.

    copertinag

    contestk


    La sofferenza di Damon stava diventando la sofferenza di Elena, mentre lei lo liberava da ogni evento doloroso, ogni tragedia, ogni crudeltà che nel tempo avevano formato i duri strati di indifferenza e insensibilità che imprigionavano il suo cuore.
    Strati, duri come la roccia del nucleo di una stella nana, che si spezzavano e volavano via. Continuamente. C'era qualcosa al centro, tuttavia: un nucleo più nero dell'inferno e più duro delle corna del diavolo...

     
    Top
    .
  4.  
    .
    Avatar

    *La mia Ossidiana, scintillante e levigata,perla frastagliata e macchia d'inchiostro.Chiudo gli occhi,un pensiero:appesa al tuo collo ,nei tuoi occhi, lava su di me!*

    Group
    Writer
    Posts
    732
    Location
    Marche

    Status
    Offline

    Scusate il ritardo pupette ma tra la panciona , il caldo e le visite ...mi sono arenata come una balena . Devo assolutamente finire tutte e due le ff prima di partorire !!! :oci: Spero di riuscirci anche perchè poi ... mentre starò a casetta con la vostra nipotina ne voglio iniziare un'altra. Magari sarà più cortina , ho già tutto in testa ma se nn termino queste impazzisco :laught:
    Vi voglio bene , buon pomeriggio!!

    "Tu sei il padrone della Morte, perché il vero padrone non cerca di fuggirla. Egli accetta il fatto di dover morire, ed è consapevole che ci sono cose, molto, molto peggiori al mondo che cessare di vivere"


    harrypottereidonidellamp


    Il tempo è lo specchio dell'eternità.E in quello specchio vedo te: mi sorridi, mi accarezzi ; in un mondo che mai nessun mortale conoscerà.

    copertinag

    contestk


    La sofferenza di Damon stava diventando la sofferenza di Elena, mentre lei lo liberava da ogni evento doloroso, ogni tragedia, ogni crudeltà che nel tempo avevano formato i duri strati di indifferenza e insensibilità che imprigionavano il suo cuore.
    Strati, duri come la roccia del nucleo di una stella nana, che si spezzavano e volavano via. Continuamente. C'era qualcosa al centro, tuttavia: un nucleo più nero dell'inferno e più duro delle corna del diavolo...

     
    Top
    .
  5. cinzia 62
     
    .

    User deleted



    Io sono senza parole Ele.Mi è piaciuto?Non lo so...so solo che sei molto brava e questo è fuori discussione ma...non mi aspettavo tutto questo,non dopo che si sono amati in quel modo.Come sono arrivati a questo?Io ho letto che facevano colazione,che Michael voleva,solo per il momento,lasciar correre tutto e amarla per tutto il giorno e poi...????
    Sicuramente sto minimizzando la situazione e il momento ma la presa di posizione di Rahel mi è sembrata un pò esagerata.
    Complimenti comunque,sei bravissima. :hug:
     
    Top
    .
  6.  
    .
    Avatar

    *La mia Ossidiana, scintillante e levigata,perla frastagliata e macchia d'inchiostro.Chiudo gli occhi,un pensiero:appesa al tuo collo ,nei tuoi occhi, lava su di me!*

    Group
    Writer
    Posts
    732
    Location
    Marche

    Status
    Offline

    Ciao Cinzietta , sono felice che ti sia piaciuto!! Anche io avevo consigliato a Rahel di lasciar correre perchè Mike è confuso , dipendente , malato e sotto setrss ma .... tra il dire e il fare c'è di mezzo non il mare , anzi L'OCEANO!
    E' un uomo complesso , particolare molto difficile da trattare e amare e Rahel ne sta diventando dipendente .. troppo . Ha rischiato di perderlo 2 volte . Credo che abbia paura anche lei. Che sia stata una reazione istintiva si , ma al 50% siamo istintio . E lei questo istinto lo ha sempre soffocato perchè essendo un Dottore si è fatta dominare dalla ragione . M poi è apparso Michael e tutto il suo mondo si è sconvolto e si sa le cose non vanno mai come si spera. Si litiga , si dicono cose cattive, si perde la ragione .... e Il Vaso non è Fairytale. Mi piange il cuore ma vedrai che una soluzione Rahel la troverà!
    Tvb e grazie per seguire con affetto. Io e fragolina ti salutiamo con un bacione !!

    "Tu sei il padrone della Morte, perché il vero padrone non cerca di fuggirla. Egli accetta il fatto di dover morire, ed è consapevole che ci sono cose, molto, molto peggiori al mondo che cessare di vivere"


    harrypottereidonidellamp


    Il tempo è lo specchio dell'eternità.E in quello specchio vedo te: mi sorridi, mi accarezzi ; in un mondo che mai nessun mortale conoscerà.

    copertinag

    contestk


    La sofferenza di Damon stava diventando la sofferenza di Elena, mentre lei lo liberava da ogni evento doloroso, ogni tragedia, ogni crudeltà che nel tempo avevano formato i duri strati di indifferenza e insensibilità che imprigionavano il suo cuore.
    Strati, duri come la roccia del nucleo di una stella nana, che si spezzavano e volavano via. Continuamente. C'era qualcosa al centro, tuttavia: un nucleo più nero dell'inferno e più duro delle corna del diavolo...

     
    Top
    .
  7.  
    .

    Junior Member

    Group
    Writer
    Posts
    85

    Status
    Offline

    ciao è la prima volta che commento...ma credimi
    io non ho mai letto niente di più coinvolgente, dolce e doloroso....
    scrivi cosi bene che ho le lacrime agli occhi....
    ti prego posta perchè non sto più nella pelle
    bravissma
    movida
     
    Top
    .
  8.  
    .
    Avatar

    Member

    Group
    Darling friend
    Posts
    328
    Location
    Roma

    Status
    Offline

    Dio Onnipotente ragazza !!!!!! Questo capitolo ha la brutalità di un colpo allo stomaco.......ti dico solo che sto con la bocca spalancata da circa 5 minuti a fissare lo schermo....e ripetendomi in continuazione: "non è possibile.....non è vero.....e adesso ?" Sono commossa davvero.
    Grazie per essere tornata ci sei mancata davvero troppo. Ma sei anche giustificata.
    Che dire....Rahel ha ragione, sono pienamente d'accordo con lei, mi sono molto identificata con lei.....se solo Michael avesse avuto veramente persone così accanto a lui, oggi forse sarebbe ancora qui....grazie tesoro !!!!! :00: :loveu:

    [IMG]36579_442640749096425_100000515110579_85950659_170[/IMG]

    You are all I need in my life...you are all I dream here at night.
     
    Top
    .
  9.  
    .
    Avatar

    Advanced Member

    Group
    Writer
    Posts
    3,811

    Status
    Offline

    CITAZIONE
    Desidero solo amarla per tutto il giorno. Spalmo del burro su una fettina di pane morbido e gliela porgo con un sorriso. Voglio far finta di nulla , voglio essere solo Michael e non l'uomo malato.
    Rimango con il braccio a mezz'aria per qualche istante perchè continua a guardarmi , ora seriamente, ignorando quello che le porgo. E' accigliata. Appoggio la fettina di pane nel suo piatto. Sospiro.

    Cavolo Ele! Ma che c'hai messo in quel burro??????
    Dimmelo così lo evito......

    Amora, questa tua FF dovrebbero leggerla coloro che stanno per scivolare in qualche "dipendenza".....credo che molti riusciresti a dissuaderli.....

    scrivi troppo bene, con troppo realismo....da farmi stare male....

    il tuo coltellino scava scava nel mio povero animo sensibile e mi sconvolge ogni volta, ma va bene così.....ti voglio bene grande ragazza!!!!

    con affetto incondizionato

    ally :wub:

    Image and video hosting by TinyPic

    14x2r1k

    Image and video hosting by TinyPic

    Image and video hosting by TinyPic


    Image and video hosting by TinyPic



    Image and video hosting by TinyPic



    Image and video hosting by TinyPic
     
    Top
    .
  10.  
    .
    Avatar

    *La mia Ossidiana, scintillante e levigata,perla frastagliata e macchia d'inchiostro.Chiudo gli occhi,un pensiero:appesa al tuo collo ,nei tuoi occhi, lava su di me!*

    Group
    Writer
    Posts
    732
    Location
    Marche

    Status
    Offline

    Ragazze eccomi ... come mi siete mancate !!! L'assenza è stata dovuta alla mia fragolina che fa la birichina . Ma niente di grave va tutto bene e che sono stata qualche gg ricoverata . Vuole vedere il mondo vostra nipote ma è prestino. ora riposo e casetta così ho tempo di scrivere e di farvi contente . vi voglio troppo bene !!
    Ally tu sei il mio amorino e credo che il resto dei capitoli ti piacerà da matti!!! Ti amo con tutto il cuore :oci:
    DIPENDENZA VASO DI PAN A GO GO!!!

    "Tu sei il padrone della Morte, perché il vero padrone non cerca di fuggirla. Egli accetta il fatto di dover morire, ed è consapevole che ci sono cose, molto, molto peggiori al mondo che cessare di vivere"


    harrypottereidonidellamp


    Il tempo è lo specchio dell'eternità.E in quello specchio vedo te: mi sorridi, mi accarezzi ; in un mondo che mai nessun mortale conoscerà.

    copertinag

    contestk


    La sofferenza di Damon stava diventando la sofferenza di Elena, mentre lei lo liberava da ogni evento doloroso, ogni tragedia, ogni crudeltà che nel tempo avevano formato i duri strati di indifferenza e insensibilità che imprigionavano il suo cuore.
    Strati, duri come la roccia del nucleo di una stella nana, che si spezzavano e volavano via. Continuamente. C'era qualcosa al centro, tuttavia: un nucleo più nero dell'inferno e più duro delle corna del diavolo...

     
    Top
    .
  11.  
    .
    Avatar

    Advanced Member

    Group
    Writer
    Posts
    3,811

    Status
    Offline

    :00: :00: :00: Ele, non farci stare in pensiero.....riposati e dì a Virginia che stia ancora buona a sguazzellare nel pancione della mamma :wub: ....c'è tempo per questo folle folle mondo!

    ti amo anch'io con tutto il cuore e sono sicura che mi piacerà tantissimo quello che scriverai come quello che hai già scritto...tu sei una garanzia di qualità! :D

    ti voglio bene amica mia! :kiss2:

    Image and video hosting by TinyPic

    14x2r1k

    Image and video hosting by TinyPic

    Image and video hosting by TinyPic


    Image and video hosting by TinyPic



    Image and video hosting by TinyPic



    Image and video hosting by TinyPic
     
    Top
    .
  12.  
    .
    Avatar

    Insegui i tuoi sogni ovunque essi si trovino

    Group
    Writer
    Posts
    3,148
    Location
    Darkover

    Status
    Offline

    Sono al secondo capitolo e...mi piace :wub: ...tantissimo :love:
     
    Top
    .
  13.  
    .
    Avatar

    *La mia Ossidiana, scintillante e levigata,perla frastagliata e macchia d'inchiostro.Chiudo gli occhi,un pensiero:appesa al tuo collo ,nei tuoi occhi, lava su di me!*

    Group
    Writer
    Posts
    732
    Location
    Marche

    Status
    Offline

    Pat che bello ,hai iniziato ....... sono felice che ti piaccia . Buona lettura e per qualsisi curiosità son qui .. :hug: :kiss2:

    "Tu sei il padrone della Morte, perché il vero padrone non cerca di fuggirla. Egli accetta il fatto di dover morire, ed è consapevole che ci sono cose, molto, molto peggiori al mondo che cessare di vivere"


    harrypottereidonidellamp


    Il tempo è lo specchio dell'eternità.E in quello specchio vedo te: mi sorridi, mi accarezzi ; in un mondo che mai nessun mortale conoscerà.

    copertinag

    contestk


    La sofferenza di Damon stava diventando la sofferenza di Elena, mentre lei lo liberava da ogni evento doloroso, ogni tragedia, ogni crudeltà che nel tempo avevano formato i duri strati di indifferenza e insensibilità che imprigionavano il suo cuore.
    Strati, duri come la roccia del nucleo di una stella nana, che si spezzavano e volavano via. Continuamente. C'era qualcosa al centro, tuttavia: un nucleo più nero dell'inferno e più duro delle corna del diavolo...

     
    Top
    .
  14.  
    .
    Avatar

    Insegui i tuoi sogni ovunque essi si trovino

    Group
    Writer
    Posts
    3,148
    Location
    Darkover

    Status
    Offline

    Sono arrivata al sesto capitolo, ma mi sento in dovere di lasciarti un commento... :00: :00: :00: :00: :00:
    Sapevo che eri brava (dalle tue OS che ho letto), ma questo racconto mi incanta.
    Lo quoterei quasi tutto fino ad ora, ma non posso.
    Grazie mille per averlo scritto e incantata torno a leggere :00: :hug:
     
    Top
    .
  15.  
    .
    Avatar

    *La mia Ossidiana, scintillante e levigata,perla frastagliata e macchia d'inchiostro.Chiudo gli occhi,un pensiero:appesa al tuo collo ,nei tuoi occhi, lava su di me!*

    Group
    Writer
    Posts
    732
    Location
    Marche

    Status
    Offline

    :oci: :oci: GRASSIEEEEEEEE PAT!!! Sono arrivata al cap 13 ma devo finire ...poi devo terminare anche Fairytale e la one shot ...... :-.-: troppe idee tutte insieme!!!! Ma nn riesco a concentrarmi perchè Virginia mi ruba tutte le energie. :00:
    Ma le terminerò , appena mi riprendo dal parto , ci sarà solo Virgi e Mike!!!! :lool: ADDIO MARITO!!!!
    Ci tengo al tuo giudizio perchè ti stimo e tvb :love:

    Edited by *Blank* - 7/11/2011, 16:20

    "Tu sei il padrone della Morte, perché il vero padrone non cerca di fuggirla. Egli accetta il fatto di dover morire, ed è consapevole che ci sono cose, molto, molto peggiori al mondo che cessare di vivere"


    harrypottereidonidellamp


    Il tempo è lo specchio dell'eternità.E in quello specchio vedo te: mi sorridi, mi accarezzi ; in un mondo che mai nessun mortale conoscerà.

    copertinag

    contestk


    La sofferenza di Damon stava diventando la sofferenza di Elena, mentre lei lo liberava da ogni evento doloroso, ogni tragedia, ogni crudeltà che nel tempo avevano formato i duri strati di indifferenza e insensibilità che imprigionavano il suo cuore.
    Strati, duri come la roccia del nucleo di una stella nana, che si spezzavano e volavano via. Continuamente. C'era qualcosa al centro, tuttavia: un nucleo più nero dell'inferno e più duro delle corna del diavolo...

     
    Top
    .
167 replies since 10/1/2011, 23:31
 
.